Razer Viper Mouse [recensione completa]

Pubblicato: Gennaio 30, 2021 di Claudia

A primo impatto il Razer Viper Mouse sembra un mouse tradizionale, senza particolari linee di design che lo caratterizzano. Ciò non significa però che non vi sia stata un’approfondita cura dei particolari, studiati nel dettaglio per renderlo praticamente perfetto per qualsiasi giocatore.

Stiamo parlando di uno dei mouse più potenti, leggeri e performanti che si possono trovare in commercio e appartiene a una fascia di prezzo medio-alta. Lo potete acquistare infatti per meno di 100€.

Non possiamo sorprenderci visto che la Razer è una società tecnologica che si dedica proprio alla progettazione, lo sviluppo e la vendita di prodotti elettronici e hardware di gioco. In effetti nacque proprio come produttrice di hardware per videogiochi nel 2005, a Singapore. Oggi tiene una seconda sede a San Francisco, in California. Nel 1017 entrò a far parte della borsa di Hong Kong.

Di cosa si parla in questo articolo:

  • La scheda tecnica
  • Il design
  • Le caratteristiche interessanti per i gamer

Panoramica Razer Viper Mouse

La prima cosa che si nota di Razer Viper Mouse è che è una periferica di gioco incredibilmente leggera. Il cavo poi è davvero flessibile e questo è un punto in più per l’esperienza di gioco. Si ha come la sensazione di avere tra le mani un controller wireless e questo è importante, anche se magari c’è bisogno di abituarsi un po’, aspettandoci magari una sensazione diversa.

Scheda tecnica:

  • Peso: 69 grammi
  • Dimensioni: 12.67×6.62×3.78 cm.
  • Lunghezza del cavo: 2.1 metri
  • Sensore ottico: 16.000 DPI
  • Velocità: 450 pollici al secondo
  • Accelerazione: 50 G
  • Ultrapolling: 1000 Hz
  • Ciclo di vita dei tasti: tasti ottici con un ciclo di vita fino a 70 milioni
  • Illuminazione: 16,8 milioni di colori per personalizzarla
  • Pulsanti: 8 pulsanti programmabili
  • Memoria integrata: DPI (fino a fasi)

Design di Razer Viper Mouse

Passiamo adesso al design. Il Razer Viper è stato realizzato con materiali di una qualità standard. La sua plastica si nota sin dal primo utilizzo che è resistente e le finiture sono curate. Per esempio ai lati del mouse troviamo per un miglior utilizzo due gommature, esattamente della stessa qualità della rotella.

La forma del mouse è simmetrica, questo lo rende un mouse adatto tanto per i mancini che per i destrimani. Inutile dire che la rotella reagisce immediatamente a ogni sollecitazione e la risposta è veloce, proprio come ogni gamer si aspetta.

Un piccolo appunto invece è doveroso farlo per quanto riguarda la possibilità di selezionare il controllo della sensibilità. Il tasto non si trova certo della posizione più comoda possibile, l’azienda infatti ha optato per posizionarlo nella parte inferiore ed è possibile scegliere tra cinque livelli differenti. Si tratta di un piccolo punto a sfavore, almeno in apparenza, per gli sniper o semplicemente per chi ha bisogno di cambiare la sensibilità velocemente. Dico in apparenza perché comunque con Synapse è pur sempre possibile scegliere di posizionare tale pulsante in un altro posto.

Abbiamo visto che si tratta di un mouse abbastanza più leggero del solito, ma anche le dimensioni sono più discrete. Riesce da questo punto di vista a soddisfare un po’ tutti, soprattutto le persone che non hanno le mani particolarmente grandi e vogliono poter giocare con un mouse che gli garantisce una buona precisione nei movimenti e nelle azioni.

Razer Viper Mouse da gaming: le caratteristiche

Passiamo adesso alle caratteristiche più interessanti per tutti i gamer, cioè quelle che influenzano in modo diretto l’esperienza di gioco. Per aprire questo paragrafo, partiamo dalla sensibilità del mouse. Abbiamo visto che è possibile personalizzarla grazie al pulsante posizionato nella parte bassa, scegliendo tra cinque diversi livelli. Questo è importante per soddisfare tanto coloro che hanno bisogno di precisione e perciò una sensibilità inferiore, sia per chi gioca invece in agilità. Il sensore è un Razer 5G Advanced Optical Sensor da ben 16000 DPI, cioè significa che ha i valori più alti.

Come la maggior parte dei mouse per giocatori, è possibile personalizzarlo semplicemente collegandolo al PC. Viene riconosciuta in un automatico la richiesta d’installare il software di Razar che consente la personalizzazione del mouse. Cioè Synapse. Dal menù potete vedere che ci sono diverse operazioni di configurazione, da quello dei tasti per la scelta tra destrimani e mancini, fino a personalizzare i tasti totalmente. C’è anche la possibilità di settare un tasto per accedere a una seconda mappatura, così da superare il problema che questo mouse ha pochi tasti.

Con il software inoltre è possibile anche personalizzare i cinque diversi profili di sensibilità, salvando poi le preferenze.

Conclusioni e rapporto qualità prezzo

Il  Razer Viper Mouse è senza dubbio uno dei migliori mouse da gaming presenti in commercio. Rientra nella fascia di prezzo medio-alta con i suoi circa 100€ di valore (su Amazon comunque è possibile incontrarlo a meno) e possiede tutte le caratteristiche capaci di soddisfare un gamer.

E’ estremamente leggero, facile da personalizzale, con una sensibilità elevatissima ma che può comunque essere modificata in base alle esigenze grazie all’apposito pulsante. Ovviamente ha anche qualche piccolo difetto, come il fatto che il tasto in questione si trova situato nella parte bassa e perciò non è possibile cambiare la sensibilità durante un’azione in corso e che dispone di meno pulsanti rispetto ad altri modelli. Sono comunque, come abbiamo visto, problemi bypassabili perciò alla fine rientra tra quei mouse amati e più acquistati dagli amanti dei videogiochi.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.